WandaVision, la serie Marvel in arrivo su Disney+ dal 15 gennaio, sarà legata ai film della prossima fase del MCU e il regista Matt Shankman ha svelato in che modo ha collaborato con i team di Doctor Strange in the Multiverse of Madness e Spider-Man 3.
Il regista dello show tratto dai fumetti ha infatti avuto modo di confrontarsi e collaborare con Sam Raimi e Jon Watts, impegnati dietro la macchina da presa dei due progetti cinematografici, in modo da offrire un racconto coerente in tutte le sue parti.

Matt Shankman ha svelato a ComicBook:

Ci sono delle conversazioni tra filmmaker, penso sia grandioso. Siamo tutti parti di questo universo interconnesso. Amiro enormemente chiunque abbia fatto dei progetti Marvel prima di me e stiamo lavorando usando cose della Marvel ora, non si tratta solo dei film perché ci sono anche gli altri show Disney+ con cui stiamo interagendo. Nonostante non si tratti di una formale sovrapposizione, stiamo lavorando uno accanto all’altro.

Il filmmaker ha proseguito sottolineando:

Tutto questo è così eccitante, è un posto fantastico dove trovarsi. Ma sì, abbiamo decisamente avuto tutti quelle conversazioni riguardanti ciò a cui stiamo lavorando perché si tratta, nella sua interezza, di una staffetta e quindi passi il testimone da un gruppo di filmmaker all’altro e vuoi assicurarti che quel passaggio sia senza sforzi e perfetto, fatto nel modo giusto.

Elizabeth Olsen riprenderà il ruolo di Wanda Maximoff nel terzo capitolo delle avventure di Peter Parker e nel sequel di Doctor Stange, quindi i fan possono attendersi molti easter egg ed elementi che anticipano il seguito della storia della giovane dotata di poteri.
Matt Shankman ha inoltre ribadito sull’argomento:

Penso sia importante, per ogni film o serie di successo, provare la sensazione quando si arriva alla fine che l’epilogo sia incredibilmente sorprendente e al tempo stesso totalmente inevitabile. Se non lo si fa non credo che la propria storia sia stata raccontata bene. Ed è esattamente quello che stiamo cercando di fare: arrivare alla fine e pensare ‘Wow’ e poi ‘Ah’.

Kevin Feige, presidente di Marvel Studios, ha invece confermato che il legame con il film con Benedict Cumberbatch sarà molto importante:

L’indizio più grande è il titolo del secondo film di Doctor Strange, rivela dove Multiverse of Madness ci porterà e come esploreremo questa storia. Per me è surreale parlare di un terzo Spider-Man. Ho lavorato a un film intitolato Spider-Man 3 molti anni fa ed era diretto da Sam Raimi. Quindi, per abbreviarlo, ora va bene chiamarlo Spider-Man Three, noi lo chiamiamo Homecoming Three.

Lo show sarà il primo progetto originale prodotto dalla Marvel per la piattaforma dopo i ritardi che hanno causato lo slittamento della fine delle riprese di The Falcon and the Winter Soldier, con protagonisti Sebastian Stan e Anthony Mackie, di molti mesi e dei ritardi nella produzione di Loki, che segnerà il ritorno di Tom Hiddleston nella parte del villain dei film di Thor. Prossimamente, inoltre, si assisterà al debutto della serie animata What If…? e, successivamente, di Hawkeye con star Jeremy Renner e la giovane Hailee Steinfeld.

Vi ricordiamo che tutte le informazioni sulla serie, i cui eventi sono ambientati dopo quanto accaduto nel film Avengers: Endgame, sono disponibili nella nostra scheda.

Fonte: ComicBook