È sempre bello rivedere Damien Darhk (Neal McDonough) in Arrow, un villain a cui bastano pochi secondi sullo schermo per concentrare tutta l’attenzione su di sé. Diciamoci la verità, nelle ultime settimane, il suo sguardo ipnotico e glaciale ci è mancato parecchio, anche se l’assenza del personaggio ha permesso allo show di concentrarsi meglio su alcune sottotrame e di creare un nuovo status quo all’interno della serie. Status quo che abbiamo avuto modo di apprezzare proprio in Code of Silence, con un Merlyn (John Barrowman) nuovo membro del gruppo di comando dell’H.I.V.E. e con la moglie di Dhark, Ruvé (Janet Kidder), intenta a fronteggiare Oliver (Stephen Amell) alla luce del sole.

Due figure, queste, opposte ma in grado di ferire l’alter ego di Freccia Verde molto duramente, la prima sul piano personale mentre la seconda su quello pubblico. La rivelazione fatta da Malcom a Damien sul finire della scorsa puntata ha infatti iniziato a produrre i propri frutti, facendo emergere, per ora solo con Thea (Willa Holland), il segreto di Ollie e consentendo al capo dell’H.I.V.E. di rapire il piccolo William. Le conseguenze di questo gesto le vedremo però soltanto la prossima settimana, quando Oliver ne verrà a conoscenza e sarà probabilmente costretto a rivelare la sua paternità al Team Arrow, compresa Felicity (Emily Bett Rickards). Non sappiamo come reagirà la ragazza a questa notizia, ma quel che è certo è che i suoi giorni in sedia a rotelle sembrerebbero destinati a finire presto. Durante l’episodio, Curtis Holt (Echo Kellum) le ha infatti donato un chip che, una volta impiantato alla base del midollo spinale, potrebbe consentirle nuovamente di camminare. Questa trovata, forse l’unica possibile per far tornare in piedi il personaggio della Rickards, ci è sembrata tutto sommato buona, per quanto forse un po’ troppo fantascientifica (ma stiamo pur sempre parlando di Arrow, quindi può starci).

Oltre alla trama generale carica di tensione, questa settimana hanno funzionato anche le scene d’azione

Se l’ex Arciere Oscuro è rimasto nell’ombra, limitandosi a osservare i primi risultati della sua “rivelazione”, la consorte di Damien Dhark è invece intervenuta in prima persona per contrastare il rampollo della famiglia Queen sul piano politico. Tra uno scontro e l’altro con la Squadra di Demolizione, il team di mercenari apparso originariamente sulle pagine di Green Lantern 176, l’alter ego di Freccia Verde ha infatti dovuto affrontare il primo confronto televisivo con la sua rivale alle elezioni per il ruolo di sindaco di Star City. Il personaggio interpretato dalla Kidder è stata forse una delle sorprese più piacevoli di questa quarta stagione del serial sull’Arciere di Smeraldo: presentataci come premurosa moglie all’oscuro dei piani del malvagio marito, si è poi rivelata essere, per certi versi, peggio di quest’ultimo, almeno negli intenti. Siamo proprio curiosi di scoprire quanto in là si spingerà la donna, ora che anche sua figlia è stata tirata in ballo da Damien. Grande spazio durante la puntata anche alla figura del capitano Lance (Paul Blackthorne), tornato finalmente al centro delle vicende dopo essere stato accantonato per qualche episodio. In Code of Silence, la sua incolumità è stata messa in discussione dalla Squadra di Demolizione, che ha tentato di ucciderlo facendogli crollare addosso un edificio. Lasciando da parte i terribili effetti speciali della scena in questione, il Quentin emerso in questo episodio ci è piaciuto davvero tantissimo, soprattutto per quanto riguardo le scelte prese in relazione al suo rapporto con Donna (Charlotte Ross), che sta acquistando sempre più spessore dopo una partenza in sordina.

Oltre alla trama generale carica di tensione, questa settimana hanno funzionato anche le scene d’azione, nota dolente di Sins of the Father. Discorso diverso invece per i flashback, che, nonostante abbiano fatto uscire dalle scene il personaggio di Conklin, hanno nuovamente segnato una battuta d’arresto per lo svolgersi delle vicende legate al quarto anno da “disperso” di Oliver.

Arrow-season-4-episode-14-recap-Donna-Quentin