Previously on Shadowhunters

Nell’episodio precedente Clary e Izzy sono andate alla Cittadella, dove hanno incontrato Cleophas, la sorella di Luke. Isabelle ha scoperto che la “cura miracolosa” che le ha dato Aldertree è in realtà veleno di vampiro e che la sua amica è in grado di creare rune ed emettere fasci di luce in stile supereroe dei fumetti. Simon e Maia hanno collaborato per cercare di salvare Luke che, dopo la morte di Jocelyn, è in crisi e rischia di uccidere persone innocenti in campeggio perché non riesce a controllare la sua trasformazione in licantropo; ovviamente la situazione si risolve con un lieto fine e nessun barbecue. Magnus scopre che Alec non ha alcuna esperienza in campo di relazioni sentimentali, mentre il ragazzo si rende conto che gli ex dello stregone sono migliaia. Jace, infine, riceve da Aldertree degli incarichi degradanti e decide di trasferirsi da Magnus senza essere invitato.

Attenzione, il recap contiene spoiler e una buona dose di ironia, non proseguite con la lettura se non volete anticipazioni.

 

Tradimenti e romanticismo nel mondo degli Shadowhunters

Il settimo episodio si apre con Cleophas che va da Valentine, permettendo così agli spettatori di scoprire che è da sempre una sua seguace e ha mentito per anni pur di sopravvivere, fingendo di essere una delle Sorelle di Ferro. La donna, inoltre, rivela immediatamente il segreto di Clary al padre che, pur non essendosi affatto interessato alla figlia nemmeno dopo la morte di Jocelyn, appare piuttosto intrigato dalla situazione. Il malvagio Valentine viene poi mostrato mentre minaccia un misterioso uomo anziano che, a quanto pare, vorrebbe avvisare Clary di un pericolo imminente. La protagonista sente invece solo un suono fastidioso (come dimostra l’incredibile faccia sofferente di Katherine McNamara) e chiede informazioni sulla fonte di cotanta fonte di dolore a una ragazza che, come prevedibile, la guarda con un certo sospetto e pensa che sia folle.

Alec
e Marcus ritornano da un viaggio con tappe Tokyo e Praga grazie all’uso dei portali, invenzione che appare particolarmente utile ed economica. Il ragazzo ha inoltre comprato un regalo allo stregone, chiaramente sopreso dalla situazione e dall’oggetto che dovrebbe portare fortuna e protezione. Jace, inquilino poco apprezzato da Magnus, con la sua rumorosità porta lo stregone a rivelare che ha trascorso del tempo a Venezia insieme a Casanova, ricordando ad Alec dei migliaia di amanti… non un elemento del suo passato particolarmente romantico.

Clary arriva da Simon, rimanendo sorpresa dai suoi muscoli, dal suo look e dal fatto che trascorra il proprio tempo libero con Maia. La ragazza ironizza sul fatto che deve essere la sua unica amica, ma non riesce a nascondere un’evidente gelosia, passando poi a raccontare la sua strana esperienza uditiva avvenuta all’istituto. Simon cerca di sfruttare la situazione per avvicinarsi a lei ma, con l’ormai abituale tempismo perfetto che contraddistingue Clary, la situazione viene bloccata dalla chiamata shadowhunters. La protagonista, tanto per rovinare la serata ancora prima che inizi, svela che Maia non noterà le pieghe degli abiti…facendo intendere “wow Simon sei troppo bello”.

L’app rovina appuntamenti degli shadowhunters fa però altre due vittime, allontanando Alec da Magnus, e obbligando il ragazzo ad assistere alle effusioni amorose di Jace che non vuole più entrare in azione, nemmeno per difendere i suoi amici e sua sorella Clary, legame di parentela che il parabatai non sembra essere affatto felice di ricordare.
Clary, nel frattempo, è irritata perché il fratello non risponde alle sue telefonate, ai suoi messaggi, non dà segni di vita insomma.

Crisi di astinenza e lezioni in stile Crazy, Stupid, Love


Izzy, all’Istituto, spiega che Cleophas è scomparsa e Magdalena è stata uccisa, dichiarandosi convinta che Valentine sia il colpevole. La ragazza, piuttosto irritata, coglie l’occasione di sgridare Clary perché le ha nascosto di aver creato una runa e non si sia confidata con lei, sottolineando che tutti hanno rischiato moltissimo per aiutarla fin da quando l’hanno incontrata per la prima volta. Izzy è inoltre in chiara crisi di astinenza e va in cerca del veleno nell’ufficio di Aldertree, non trovando quello che spera.

Cleophas, nel frattempo, si ferisce da sola in un vicolo buio e oscuro, con un piano in mente.

Magnus arriva nel bar dove lavora Maia e spiega alla ragazza che non si ricorda nemmeno quando è stata l’ultima volta che qualcuno gli ha fatto un regalo, situazione che lo mette in crisi. Izzy arriva per cercare uno spacciatore ma Rufus viene allontanato dallo stregone, ricordandogli che è stato bannato dall’intero Nord America. La sorella di Alec decide quindi di mentire e di inventarsi una presunta missione sotto copertura a cui non crede nessuno.

Clary incontra Luke e, in crisi di iperventilazione, gli spiega che ha svelato a Cleophas che sa creare rune. Il licantropo le ricorda che la sorella è una grande seguace di Valentine e nessuno dovrebbe fidarsi di lei. La protagonista, in modalità “salviamo tutti”, è invece convinta che la donna meriti un’altra possibilità.

Simon arriva all’appuntamento con un epico anticipo di due ore, imbattendosi in Isabelle che cerca di convincerlo che bere il sangue di uno shadowhunter sia un rimedio migliore dell’aromaterapia in caso di crisi di ansia. Il tentativo di essere “avvelenata” fallisce, come prevedibile.

Cleophas, nel frattempo, arriva ferita nel ristorante rifugio di Luke e chiede l’aiuto del fratello che, consapevole della natura terrificante dei rapporti di famiglia nel mondo di Shadowhunters, non le crede affatto. Cleo si inventa una storia per spiegare di essere vittima di Valentine e Clary sembra inizialmente crederle, per poi rivelare a Luke in privato che solo il padre la chiamava Clarissa e ha capito l’inganno, volendo però intraprendere una missione sotto copeertura.

Maia offre a Simon un Bloody Mary senza alcol (ovvero sangue puro) ma il loro appuntamento viene rovinato dall’entrata in scena di Jace che è in piacevole compagnia e inizia a spiegare all'”amico” della sorella perché non avrà mai una chance con Clary. Il personaggio interpretato da Dominic Sherwood si sente quindi particolarmente cortese e decide di condividere tutti i suoi segreti per conquistare le donne. Simon, in pieno momento nerd, gli chiede di essere il suo Obi-Wan. Jace, impegnato a dare lezioni di seduzione, spiega a Simon che deve per prima cosa cambiare i suoi capelli. In una versione molto triste e scontata di Crazy, Stupid, Love, Jace-Ryan Gosling si confronta con Simon-Steve Carell, tra imitazioni di James Bond, espressioni da persona costipata e serial killer.  Il risultato è che Simon dovrebbe cambiare taglio di capelli, smettere di parlare e di sorridere e, in pratica, non essere se stesso. Per dimostrae il suo punto di vista Jace si trasforma in Simon e scommette, vincendo, che sarebbe riuscito a ottenere immediatamente il numero telefono di una ragazza seguendo i propri segreti.

Segreti e coraggio nella famiglia Lightwood

All’istituto Izzy mente anche al fratello spiegando di essere in una missione speciale di Aldertree. Alec mette in crisi la sorella, che pensa di essere stata scoperta, e le rivela che sta pensando di fare sesso con Magnus e sarà la sua prima volta in assoluto. La ragazza rassicura quindi il fratello consigliandogli di non pensarci troppo perché se Magnus lo rende felice non c’è niente di sbagliato.

Luke ha deciso di consegnare Cleophas al Clave ma Clary, con una mossa davvero geniale, lo mette ko e fugge con la donna.

Simon mette in pratica le lezioni di Jace trasformandosi in un vero e proprio idiota, fingendo di non essere interessato a Maia. La licantropa non lascia passare nemmeno un minuto e abbandona il vampiro da solo al suo tavolo.

Alec va da Magnus e lo bacia, prendendolo alla sprovvista, e rivelandogli che vuole fare sesso. Lo stregone, da bravo ragazzo che ha avuto migliaia di amanti, confessa che prova sentimenti molto profondi ma non vuole correre troppo nel loro rapporto perché ha paura di perderlo. Magnus svela che si sente vulnerabile, ma Alec è determinato.

Luke va da Casanova-Jace e non appena dice le parole magiche “Clary è nei guai” corre subito fuori dal locale, dimenticando cosa stava facendo e con chi.

Clary, nel frattempo, è alle prese con un’epica emicrania e decide di picchiare Cleophas che vuole scoprire cosa sta accadendo alla ragazza. La donna attiva l’ascolto sovrannaturale e si rende conto che quello che sente è il grido di aiuto di un angelo e la colpa è di Valentine. Il padre della ragazza, infatti, sta facendo del male a Ithuriel e gli chiede di mostrargli il suo vero aspetto.

Cleophas capisce inoltre che Clary è stata benedetta dagli angeli (non sembrerebbe considerando la sfortuna che aleggia intorno a lei) e racconta di essere stata convinta che Valentine fosse in grado di rendere il mondo migliore, ma tenere in ostaggio un angelo, che è pura bontà, dimostra che si tratta invece del leader peggiore del mondo. Clary versione determinata vuole consegnare Cleo al Clave ma vuole anche liberare l’angelo prima che Valentine riesca ad attivare la spada delle anime. Jace e Luke arrivano quindi in scenta stile salvatori della patria ma Clary-determinata li convince che hanno bisogno di lei.

Izzy incontra il vampiro Eloise perché ha bisogno di yin fen.

Simon, nel frattempo, cerca di convincere Maia di essere ritornato se stesso portando il cofanetto da collezione di Blade Runner, spiegando cosa è accaduto, e lodandola perché è intelligente e divertente. La ragazza sottolinea che Simon è innamorato di Clary perché era evidente anche a un cieco e ha sentito tutto quello che gli aveva detto Jace grazie all’udito da licantropo. Maia gli consiglia quindi di dire quello che prova a Clary, per evitare di rischiare di trascorrere l’eternità chiedendosi quello che sarebbe accaduto se le avesse detto la verità. Come premio si tiene il box set.

Cleophas torna da Valentine, e Luke, con occhi fosforescenti, cerca con la sorella di bloccarlo. Jace e Clary, intanto, cercano di salvare l’angelo (segue ennesimo combattimento al rallentatore) e sguardi badass tra fratello-sorella.

Valentine spiega che il punto debole di Luke sono i suoi sentimenti e ricorda come Lucian/Luke l’abbia tradito mettendo Jocelyn conto di lui.

Clary comunica con l’angelo e scopre come liberare la creatura, che fa quindi uscire le ali e li prende per mano, mostrando quindi un’immagine terribile creata con Paint in cui una creatura prende la spada e muore, prima di volare via.

La puntata How Are Thou Fallen fa compiere alla storia dei passi in avanti, nonostante scivoli più volte nel surreale a causa dell’esagerazione nel portare in scena numerosi inganni e dare vita a potenziali tradimenti da parte dei protagonisti.
Katherine McNamara continua ad avere delle difficoltà nel cambiare il proprio registro e a risultare credibile, mentre le situazioni “leggere” con protagonista Simon riportano il personaggio alla sua adorazione per Clary, senza nemmeno dare speranza a chi avrebbe voluto vedere un’interessante evoluzione del suo rapporto con Maia.

L’introduzione degli Angeli, inoltre, è poco curata e non particolarmente comprensibile nonostante il discorso compiuto da Cleophas, così come i poteri di Clary rimangono avvolti da un mistero che, purtroppo, potrebbe essere spiegato in modo frettoloso.

I fan della coppia Malec continuano a essere soddisfatti, mentre Izzy in crisi di astinenza potrebbe far virare la storia verso tonalità dark.
La serie, tuttavia, viene ancora penalizzata dagli effetti speciali di bassa qualità e dalla scelta, ormai troppo utilizzata, di mostrare le sequenze d’azione al rallentatore, eliminando così ogni tensione o spettacolarità.