Il revival di Will & Grace continua a svelarci cosa è accaduto nei dieci anni di distanza dalla serie originale.

Nel quarto episodio della nona stagione, intitolato Grandpa Jack, scopriamo che Jack (Sean Hayes) e suo figlio Elliot (Michael Angarano) hanno perso i contatti da quando il ragazzo si è trasferito in Texas e non ha invitato il padre al suo matrimonio. Negli anni, Elliot ha avuto un figlio, Skip (Jet Jurgensmeyer): è lui che bussa alla porta della casa di Will all’inizio della puntata, replicando un’iconica scena della serie originale in cui Elliot si presentava a casa di Will svelando di essere il figlio di Jack. Stavolta però l’uomo non scopre di essere padre, ma di essere nonno, con grande ilarità dell’amico e ovviamente degli spettatori.

Questo non è l’unico rimando a un episodio del passato: Will e Jack, infatti, si ritroveranno a “Camp Straighten Narrow”, un campo per giovani dove Elliot ha mandato Skip per correggere la sua evidente omosessualità (o “confusione”, come saggiamente sottolinea suo nonno a un certo punto). Nel ventesimo episodio della seconda stagione, andato in onda ben 17 anni fa, Jack si innamorava dello zelante Bill (un giovane Neil Patrick Harris), a capo della Bentornato a Casa, organizzazione per gay riconvertiti all’eterosessualità: a conquista avvenuta, lui e Karen finivano per ri-riconvertire tutti i membri dell’organizzazione.

L’episodio di questa settimana ricalca più o meno quel modello, questa volta però non c’è un uomo su cui fare colpo, ma un bambino da salvare. Questo conferisce all’intera vicenda tinte più amare e impegnate, quasi di denuncia: alcuni dialoghi tra Jack e Skip, e soprattutto tra Jack ed Elliot, sono sorprendentemente commoventi e profondi per una sitcom e riportano alla mente le prime stagioni della serie. In questo senso Grandpa Jack si contrappone perfettamente alla seconda puntata della stagione dipingendo un quadro più ampio della scena LGBTQ attuale negli USA: ancora oggi, insomma, non tutti i millennial possono permettersi di fare coming out senza problemi (vi sono molti campi correttivi negli USA e il vicepresidente è un loro sostenitore, non a caso sullo sfondo di una scena si vede una sua foto). Ma c’è anche anche il fatto che Jack debba affrontare le conseguenze della sua assenza come padre, assumendosi la sua dose di responsabilità (e infatti alla fine prometterà a Skip di esserci il più possibile per lui).

Nel frattempo anche Grace prosegue il suo percorso: se nel terzo episodio si è chiuso idealmente il recap della sua situazione sentimentale (abbiamo scoperto che ne è stato del suo matrimonio), in questo riscopre la sua sessualità grazie al suo nuovo assistente. Da questo punto di vista l’arco narrativo di Grace è stato gestito finora in maniera molto equilibrata, e ci sono le basi per un bel po’ di disavventure con nuovi uomini nelle prossime puntate senza che la cosa sembri fuori luogo.

Per concludere, qualche appunto. Se la settimana scorsa abbiamo imparato cos’è un Gay Platinum, questa settimana tocca alla Pajama Party Position grazie alla quale è possibile riconoscere subito se una persona è gay. Non manca poi una riuscita battuta, da parte di Karen, su Donald Trump e la vicenda di Porto Rico. Infine, uno dei momenti chiave dell’episodio è senza dubbio il bacio tra Will e Reggie (Andrew Rannells, guest star assieme a Jane Lynch), molto più appassionato di tutti i baci visti finora nella serie.

 

 

 

LE TRE BATTUTE PIÙ DIVERTENTI DELL’EPISODIO:

  • Jack: “Come posso connettermi con una persona del Texas? Non so cacciare, pescare o dire a una donna cosa fare del suo feto!”
  • Will: “Cosa dovremmo fare esattamente? In quanto donatore di sperma, la legge non ti riconosce come parente, ma solo come qualcuno che ha guadagnato dei soldi facendo una cosa che solitamente fa gratuitamente”
  • Elliot: “Jack, so che non siamo stati molto vicini negli ultimi anni, ma sei molto importante per me. Sei mio padre.” Jack: “Significa molto per me. Ma ricordati che in pubblico sei mio fratello”.

Tutte le notizie, le recensioni e gli approfondimenti su Will & Grace sono disponibili nella nostra scheda.