The Rookie, la nuova serie della ABC con protagonista Nathan Fillion nel ruolo dell’attempata recluta della Polizia di Los Angeles John Nolan è un procedurale che, per molti aspetti, ha molti punti in comune con Rookie Blue e ciò nonostante riesce a distinguersi dalla massa. Nata dalla penna di Alexi Hawley, showrunner dell’ultima stagione di Castle, la serie ha indubbiamente una premessa interessante o quanto meno copre un target a cui non molti show televisivi strizzano l’occhio, Nolan non è infatti una recluta come le altre, ma un uomo di 40 anni, con un matrimonio fallito alle spalle e un sogno nel cassetto che non ha mai avuto il coraggio di perseguire. Fino ad ora.
Che Nolan sia, come lo definirà il suo nuovo Sergente e nemesi Wade Grey (Richard T. Jones) “una crisi di mezza età ambulante” o un uomo che cerca un riscatto da una vita mai davvero vissuta, l’aspetto più intrigante dello show riguarda proprio la scelta di rappresentare, con leggerezza, ma non per questo superficialità – caratteristica propria di Fillion – un gruppo di persone che difficilmente attrae l’attenzione del dorato mondo hollywoodiano, fatto di uomini normali, non particolarmente eroici o coraggiosi e che hanno trascorso gran parte della propria esistenza incastrati in una serie di abitudini che sono diventati, loro malgrado, una prigione.

Nonostante John Nolan non abbia alle spalle un passato propriamente felice, e da un personaggio interpretato da Nathan Fillion difficilmente ci si sarebbe potuti aspettare qualcosa di diverso, è un uomo piacevole e gentile che ha molto da dimostrare al mondo e a se stesso e che decide di prendere quei rischi che non ha mai preso, entrando nel corpo di Polizia di una delle città più difficili degli Stati Uniti, trovandosi inevitabilmente a dover affrontare i preconcetti e la derisione di istruttori e superiori che lo ritengono troppo vecchio per il ruolo.
Ad affiancarlo troviamo le altre reclute: Jackson West (Titus Makin Jr.), figlio del Comandante degli Affari Interni e Lucy Chen (Melissa O’Neill), una ragazza risoluta che, così verrà rivelato più avanti nell’episodio, si scoprirà avere una relazione segreta con il protagonista.

A fare da istruttore ai nuovi novellini sono invece gli ufficiali Angela Lopez (Alyssa Diaz), Tim Bradford (Eric Winter) e Talia Bishop (Afton Williamson).
La prima, l’istruttrice di Jackson, si troverà ad aver a che fare una potenziale “stella” del Dipartimento che invece finirà per bloccarsi nel mezzo di una sparatoria, incapace di reagire, l’ufficiale Bradford, l’istruttore di Lucy, con i suoi metodi discutibilmente aggressivi e l’atteggiamento razzista, verrà presentato come il più coriaceo e odioso degli ufficiali del distretto, anche se nasconde un segreto piuttosto doloroso legato al suo matrimonio che lo renderà, in un certo senso, più umano ed infine abbiamo Talia, l’ufficiale istruttore di John, una donna decisa a fare una carriera brillante all’interno del corpo di Polizia, nonché la prima scoprire della relazione segreta tra la sua recluta e Lucy, a cui le dirà senza mezzi termini di dover mettere fine, prima che qualcuno li scopra e finisca per marchiarla ancora prima che la sua carriera sia iniziata.

I metodi di John, si scoprirà presto, finiranno per dimostrarsi piuttosto inusuali, ma non per questo inefficaci e nonostante qualche errore ed i molti successi riportati nei suoi primi giorni da recluta nelle strade di Los Angeles, l’agente Nolan dimostrerà di avere ottime potenzialità a dispetto dell’opinione del suo superiore, il sergente Grey, che continua ad essere convinto che John sia troppo vecchio per imparare il mestiere e che la sua illusione di sapere tutto della vita finirà per mettere a repentaglio la sicurezza dei suoi colleghi.

Nel complesso The Rookie, oltre ad essere una serie tagliata come un abito sartoriale su Nathan Fillion, che dà il meglio di sé nella sua capacità di trovare un perfetto equilibrio tra commedia e dramma, è decisamente piacevole, grazie anche ad un cast di supporto eterogeneo ed una struttura narrativa ed un tono generale intriganti e che soprattutto non sa di “già visto“, pur essendo inserito in un  genere come quello procedurale decisamente non nuovo.

La prima stagione di The Rookie va in onda negli Stati Uniti ogni martedì sulla ABC.