Dopo questo 17° episodio della 5^ stagione di The Flash ci attende una lunga attesa per la prossima puntata, con uno hiatus di quasi un mese che ci lascerà il tempo di riflettere sulle ripercussioni delle rivelazioni fatte nell’intenso Time Bomb che, nonostante il titolo sembri suggerire un ritmo fitto di eventi ed emozioni, fa esplodere la vera azione solo nei minuti finali, con gran parte della puntata che serve più allo scopo di far salire la tensione con una lentezza quasi esasperante, mentre Sherloque si avvicina inesorabilmente alla soluzione del mistero Nora West-Allen a cui sta cercando una soluzione da tanto tempo e che risolverà quando troverà finalmente quel pezzo d’informazione mancante che gli spalancherà la porta della verità, che finirà per comunicare al Team Flash al gran completo in uno stile che ricorda molto da vicino le scene finali delle vecchie detective story, levando così a Nora la possibilità di confessare la sua versione della storia.

Essendo la parte della trama più importante concentrata negli ultimi 10 minuti di episodio, il resto del tempo – pur non rivelando come e perché Cicada 2.0 sia arrivata dal futuro – è stato utilizzato dagli autori per costruire la backstory della nipote di Orlin Dwyer (Chris Klein), Grace, interpretata da Sarah Carter, che si rivelerà un nemico perfino più potente dello zio e che non solo si serve di una tecnologia più avanzata, ma è anche in grado di manipolare la materia oscura.
Grace, come verrà spiegato da lei stessa a Orlin, racconta che prima o poi si sveglierà dal suo coma, ma anche che le parole di odio dello zio hanno fatto breccia in lei bambina alimentando il suo odio per i metaumani che, tra le altre cose, ritiene anche responsabili della morte dei propri genitori e dell’incidente che l’ha conseguentemente trasformata in una di loro. Cicada 2.0 è arrivata infatti dal futuro con una missione ben precisa da compiere: liberarsi di tutti i metaumani a cominciare da Vickie, una madre di famiglia che tiene segreti a tutti poteri che non vuole, nonché la responsabile della morte dei genitori di Grace, uccisi accidentalmente mentre prelevavano del denaro ad un Bancomat. Le motivazioni e le convinzioni di Cicada 2.0 sono tanto più solide di quelle dello zio da far culminare la sua missione nell’omicidio di Orlin il quale cercherà inutilmente di arrestare la sua furia essendosi reso conto di quanto abbia negativamente condizionato la vita di quella bambina che giaceva in un letto di ospedale.
Sebbene il tentativo di Dwyer servirà come forma di riscatto per le azioni passate, le sue parole non saranno sufficienti a fermare Grace, che dimostrerà peraltro da subito la propria superiorità anche nei confronti del Team Flash al gran completo quando atterrerà con grande facilità The Flash, farà in modo che la sua mortale arma dia indipendentemente la caccia e XS e Vickie in fuga ed impedirà a Cisco e Ralph di attraversare il varco aperto da Vibe per correre in aiuto di Flash.

In Time Bomb, peraltro, in cui viene mostrato per la seconda volta il mitico anello di The Flash da cui esce il costume del velocista, Nora sviluppa un nuovo potere o piuttosto scopre di avere un misterioso collegamento con Grace – il mistero non viene esplicitamente spiegato – quando in una sorta di versione personalizzata delle visioni di Cisco, riesce ad avere un’anteprima delle azioni di Cicada, vedendola agire in diverse occasioni.

CORRELATO – The Flash 5: l’anello di Flash, i suoi poteri ed i possibili usi nella serie

Come anticipato, il culmine dell’episodio è la rivelazione del tradimento di Nora: già all’inizio della puntata la ragazza si sente completamente abbandonata da Thawne (Tom Cavanagh), il quale le dirà di non sapere più come interpretare la nuova timeline, di essersi sbagliato fin dall’inizio (che lo abbia fatto volutamente o meno resta ancora un mistero) e di riferire tutto al padre per farsi aiutare. Incapace di trovare il coraggio di seguire il suggerimento dell’Anti-Flash e consapevole di come i suoi genitori ed il resto del Team reagiranno una volta saputa la verità, Nora continuerà ad esitare, vivendo come una sorta di incubo la storia di Vickie e della sua decisione di tenere tutti all’oscuro dei suoi poteri, fino a che Sherloque non esporrà a tutti il suo segreto in una scena che, anche senza troppe parole, mostra tutta la sua potenza.
Con le lacrime agli occhi Barry ascolta incredulo Sherloque raccontare come la figlia abbia agito nell’ombra fin dalla sua prima apparizione collaborando con uno dei suoi più grandi nemici e poi, agendo d’impulso e spinto dal senso di tradimento e dal dolore, senza dire quasi una parola richiuderà una Nora in lacrime in una delle celle degli STAR Lab. Ma chi è questo punto il vero nemico di questa stagione di The Flash? L’inconsapevole Nora, l’Anti-Flash, Cicada 2.0 o Godspeed, il nuovo nemico in arrivo nel prossimo episodio? A voi la scelta!

Il 18° episodio della quinta stagione di The Flash, intitolato Godspeed, verrà trasmesso negli Stati Uniti martedì 16 aprile su The CW, mentre in Italia la serie va in onda ogni lunedì su Premium Action.