Tra i vari panel che abbiamo seguito ieri al Comic-Con di San Diego, c’erano quelli dedicati a due nuove serie tv: Evil e Nancy Drew.

Abbiamo avuto l’occasione di vedere i due pilot e qui trovate le nostre prime impressioni!

Evil

Dismessi i panni di Luke Cage, Mike Colter, assieme a Katja Herbers (Westworld) si mette sulle tracce del male per la CBS in una serie che promette di spaventare, ma anche divertire il pubblico, non facendogli dormire più sonni così tranquilli. Nella première mondiale di Evil, mostrata al San Diego Comic-Con e subito seguita dal panel con i protagonisti, vediamo la Herbers nei panni di una scettica psicologa forense di nome Kristen Bouchard, madre di 4 figlie, con molti debiti ed un ex marito non particolarmente incline ad aiutarla, incrociare la strada con un futuro prete, David Dacosta (Colter) che la convince a collaborare con lui per riuscire a comprendere se l’assassino Orson LeRoux, a processo per aver ucciso 7 donne, sia davvero posseduto da uno spirito maligno come asserisce o finga per evitare la prigione ed essere dichiarato incapace di intendere e di volere.

Nell’indagare sulla psiche dell’omicida, Kristen comincia a fare strani, spaventosi incubi (o è forse la realtà?) in cui un demone dal prosaico nome di George, disturba le sue notti terrorizzandola. Nonostante il suo scetticismo, questi spaventosi sogni cominciano a far vacillare la sua certezza che non esistano creature demoniache o il diavolo, ma quando LeRoux le rivela di conoscere informazioni molto personali su di lei e sui suoi sogni, la psicologa si convince che qualcuno gli stia passando delle informazioni ed individua il colpevole nello psicologo chiamato dall’accusa, ed interpretato da un losco Michael Emerson, il dottor Leland Townsend.

Sebbene Kristen e Dacosta riescano infine a risolvere il caso e a dimostrare come il pericoloso assassino abbia solo cercato di raggirare l’accusa, qualcosa nella vita di lei sarà cambiata ormai per sempre ed assieme ad un nuovo affascinate partner da cui ammette di essere attratta e a Ben (Aasif Mandvi), un carpentiere assoldato da David che non crede nel soprannaturale e smonta con grande semplicità ed efficacia le più astruse teorie, si metterà sulle tracce del soprannaturale rischiando la sua e l’incolumità delle sue rumorose ed adorabili figlie. Evil non è sicuramente il genere di serie che uno immaginerebbe di trovare sulla CBS e non è nemmeno il tipico show serializzato e come l’attento silenzio (e qualche grido di spavento) con cui il pubblico della Ballroom 20 ha accolto il pilot dimostra, è certamente un prodotto dal grande potenziale.

Evil andrà in onda negli Stati Uniti a partire dal 26 settembre.

Nancy Drew

Nancy Drew (Kennedy McCann) è un’adolescente intelligente e destinata a grandi cose, che vive nella piccola cittadina di Horseshoe Bay ed ha uno spiccato istinto per le indagini criminali, quando però la malattia e poi la morte della madre mandano a monte i suoi piani di frequentare il college, la ragazza sembra destinata a rimanere nella prigione del piccolo centro in cui abita, costretta ad accontentarsi di un lavoro come cameriera.

A cambiare tutto irromperà l’omicidio della moglie di uno degli uomini più in vista della città, che la farà tornare alla sua vecchia passione per il crimine, dopo che lei, la sua nemica giurata ai tempi del liceo, George Fan (Leah Lewis), Bess Marvin, una ragazza ricca dal misterioso passato, (Maddison Jaizani), il fidanzato segreto di Nancy, Ned “Nick” Nickerson (Tunji Kasim) e l’eccentrico Ace (Alex Saxon) saranno tutti sospettati dell’omicidio. Nel mettersi sulle tracce del vero assassino, la protagonista comincerà a venire in contatto con misteriosi e spaventosi fenomeni soprannaturali, che riguardano l’apparizione di una misteriosa creatura femminile che incombe sugli abitanti di Horseshoe Bay.

Nancy Drew è una serie perfetta per The CW e il suo target giovane, che non tarderà a rimanere affascinato dalle atmosfere della “instagrammabile” cittadina in cui vivono i protagonisti, dai colori ben rappresentati dalle divise delle cameriere del locale in cui Nancy lavora, da una storia d’amore tormentata e personaggi che nascondono indicibili segreti, ma non ha nemmeno quel tanto di marcia in più che serve per contraddistinguerlo da un Riverdale. Gli autori promettono che la serie rispetterà l’iconico personaggio e le sue origini, ma in una chiave più moderna, accattivante e sicuramente spaventosa che potrebbe replicare il successo dello show da cui origina con l’aggiunta di un elemento di mistero che pervade e domina lo show, senza mai tuttavia essere davvero terrorizzante.

Nancy Drew debutterà dal 9 ottobre su The CW.

Consigliati dalla redazione