The Walking Dead con l’episodio 10×05 intitolato What It Always Is, fa compiere al racconto della storia dei protagonisti dei passi in avanti potenzialmente interessanti e getta le basi per una fase importante della storia della lotta tra le comunità e il gruppo dei Sussurratori.

Il protagonista della puntata è, sicuramente, Negan e i fan di Jeffrey Dean Morgan possono finalmente essere in parte soddisfatti perché l’ex leader dei Salvatori assume un ruolo chiave all’interno della narrazione. Dopo essere stato liberato da Lydia (Cassady McClincy), il personaggio viene raggiunto da Brandon (Blaine Kern III), un giovane che lo venera e spera di vederlo ritornare a capo di una comunità di cui, ovviamente vuole far parte, restituendogli inoltre degli oggetti ormai iconici a cui è particolarmente legato. La situazione prende però una svolta drammatica dopo l’incontro con una madre e suo figlio.
Nel frattempo Alpha (Samantha Morton) conferma di essere artefice di tutti gli eventi che stanno tormentando le varie comunità, causando paranoia e dubbi, mentre Ezekiel (Khary Payton) rivela a Siddiq (Avi Nash) un importante dettaglio riguardante la sua salute, elemento che potrebbe segnarne il destino, e Daryl(Norman Reedus) e Connie (Lauren Ridloff) vanno in cerca di Kelly (Angel Theory), sparita mentre era andata a caccia nonostante i suoi problemi all’udito.

Il buon potenziale della puntata viene un po’ sprecato dagli autori che sembrano intenzionati a soddisfare fin troppo i propri spettatori dando spazio a Negan in una versione maturata ma comunque legata al passato dell’ex villain. Gli ultimi minuti, in particolare, riportano sugli schermi immagini più vicine al periodo trascorso alla guida dei Salvatori, con ampio spargimento di sangue e un atteggiamento molto sicuro di sé, pur avendo ricordato pochi minuti prima che il suo affetto per Carl era sincero e il protagonista possiede comunque un lato più “umano” e sensibile, come dimostrano inoltre i minuti trascorsi con il piccolo Milo.
Le sequenze riguardanti il salvataggio di Kelly appaiono però piuttosto irrilevanti, mentre le scene con al centro i Sussurratori, in particolare Gamma (Thora Birch), non fanno evolvere di molto il racconto che, come prevedibile in questa stagione di The Walking Dead, proporrà forse i primi eventi davvero significativi in occasione del midseason finale.
What It Always Is riesce comunque a coinvolgere, ma senza continuità, proponendo una buona dose di azione e alcuni momenti interessanti che approfondiscono la situazione emotiva e psicologica dei sopravvissuti (da segnalare le riflessioni di Negan su tutte le cose che la generazione nata dopo l’apocalisse zombie, che sarà al centro di uno spinoff della serie, non hanno mai conosciuto e le difficoltà emotive con cui fa i conti Ezekiel), tuttavia gli sceneggiatori dovrebbero iniziare a concentrarsi maggiormente sugli aspetti realmente rilevanti della storia tratta dai fumetti di Robert Kirkman, sacrificando fose alcune sottotrame poco incisive.

Che ne pensate dell’episodio 10×05 di The Walking Dead? Lasciate un commento!