Mr Robot 4×09 “409 Conflict”: la recensione

Una parte di Mr. Robot finisce qui, quattro episodi prima del series finale. Non è una parte da poco, considerato che Whiterose è sconfitto, i suoi conti prosciugati, le macchinazioni della Deus esposte. Elliot e Darlene hanno vinto, la Fsociety ha vinto, o almeno così sembra. Perché in effetti, nonostante tutto, questo episodio porta con sé uno strascico di malinconia, o la sensazione che le cose non sono così belle come appaiono, o come dovrebbero essere. Che è anche una cosa tipica del periodo natalizio.

Conflict è una puntata sorprendentemente più semplice di quel che potevamo immaginare, se consideriamo che mette in scena l’attacco finale di Elliot e Mr. Robot contro i suoi nemici, insieme a Price e Darlene. Si tratta di una puntata lineare e decisa, che corre verso il proprio obiettivo senza alcuna deviazione. Price infine va all’incontro con Whiterose, la grande messinscena creata per hackerare i vertici della Deus. Fin dall’inizio, Price interpreta questo incontro come la sua recita finale, dalla quale sa che in un modo o nell’altro non uscirà vivo. Per questo motivo si diverte a reagire alle provocazioni di Whiterose, di cui in quest stagione abbiamo scoperto tutta la fragilità.

Elliot e Darlene sono dietro le quinte a elaborare codici. Elliot in realtà non è nemmeno lì, è ancora in crisi per ciò che ha scoperto, e lo sostituisce Mr. Robot. C’è addirittura un momento in cui torniamo dentro la mente del personaggio, e rivediamo quelle proiezioni della madre e di lui da bambino che interagiscono con Mr. Robot. C’è un accenno ad un’altra figura, assopita a quanto pare, ma come sappiamo pronta a uscire allo scoperto. È la coscienza segreta e misteriosa, che probabilmente terrà banco nelle ultime puntate. Per il momento, tutto si gioca su binari piuttosto semplici.

Mr. Robot porta avanti l’hacking finché riesce, ma al momento decisivo è Elliot – come è giusto che sia – a riappropriarsi del posto in scena. Lo fa nel momento in cui Whiterose ricorre all’arma decisiva, che già ha funzionato in passato con Angela. La possibilità, l’illusione di cambiare il passato, di venire a patti con i propri sensi di colpa ed errori. Angela è viva, o può esserlo, ma non c’è più tempo per questo. Non per Elliot, che senza esitazione porta a termine il piano. Come ogni grande impero, anche la Deus nel momento in cui cade si svela insospettabilmente più fragile di come si presentava. Gli omini del gruppo sono tutti uguali, tutti impauriti, ridotti a codici e numeri che Darlene può facilmente immagazzinare. Questa è la fine per loro. Lo sarà anche per Price, che con un’ultima provocazione esce di scena ed è ucciso da Whiterose.

CORRELATO A MR ROBOT 4X09 RECENSIONE