Grey’s Anatomy 16×19 “Love of My Life”: la recensione

Con Love of My Life Grey’s Anatomy tira fuori dal cilindro un “bottle episode” peculiare, che si concentra su 4 personaggi in particolare in una storia che si sviluppa in un’ambientazione diversa dal solito. Richard, Maggie, Teddy e Cormac si trovano infatti ad una conferenza a Los Angeles e tra ricordi del passato ed eventi che segneranno le vite di questi personaggi, nell’episodio accadono molte cose che avranno serie ripercussioni sul futuro di molti dei protagonisti della serie.

La storia di Richard, per ovvie ragioni, è sicuramente quella principale. Come è ormai noto, il medico sta tenendo nascosti da diverso tempo alle persone che lo circondano i sintomi di una malattia che lo ha colpito e che lo ha costretto a rinunciare ad operare a causa di un tremore alle mani. Nell’episodio, tuttavia, emerge come lo stato di salute del dottor Webber sia purtroppo molto più grave di quanto non si immaginasse. Giunto infatti all’hotel che ospita il convegno ed in attesa di presentare la sua rivoluzionaria scoperta, Richard incontra Maggie, che scambia per Meredith e si rifugia poi nella sua camera dove si impegna a fare gli ultimi cambiamenti alla sua presentazione. Inaspettatamente giunge però nella sua camera Catherine che, dopo avergli chiesto scusa per la discussione che hanno avuto ed essersi quindi riconciliata con lui, lo aiuta con il suo discorso. La risoluzione di un problema che sembrava essere stato affrontato dagli autori in maniera fin troppo sbrigativa, considerato che i due avevano deciso di divorziare fino a poco tempo prima, verrà però spiegata quando sarà chiarito che Richard era in realtà solo nella sua camera ed ha solo immaginato la presenza della moglie. Le cose precipitano ulteriormente quando, pronto a presentare il suo lavoro davanti ai colleghi, il dottor Webber comincia a proiettare immagini senza senso e non riesce ad esprimere una frase di senso compiuto. A giungere in suo aiuto arriverà Maggie, che interromperà il suo discorso, sospettando possa avere un ictus e chiedendo venga ricoverato con urgenza in ospedale, mentre a Seattle, Meredith e gli altri colleghi del Grey Sloan Memorial Hospital, seguono il tutto, sbigottiti, in diretta streaming. Come nel caso di Andrew, anche la storyline dedicata a Richard, sembra cadere quindi vittima di una sorprendente disattenzione da parte di un folto gruppo di seri professionisti che avrebbe forse dovuto notare certi segnali prima che si arrivasse al punto in cui sia Webber che DeLuca sono.

Le altre storyline dell’episodio sono dedicate invece a Maggie, che incontra un ex specializzando di nome Winston, che lavorava con lei a Boston, dal quale è irrimediabilmente attratta, ricambiata, e con cui costruisce un legame molto solido, prendendo la decisione, piuttosto insolita per lei, di lasciarsi andare e godere appieno dei sentimenti che prova senza frenarsi o razionalizzare eccessivamente. Dopo una notte trascorsa insieme, i due sono così presi l’uno dall’altro, che Winston parla già della possibilità per lei di trasferirsi nuovamente a Boston o per lui di andare a Seattle per stare insieme, rispettando tuttavia l’esitazione di Maggie che esprime il desiderio di prendersi qualche tempo per riflettere sui sentimenti che l’hanno così inaspettatamente investita.

Anche la trama dedicata a Cormac Hayes parla in un certo senso di amore, anche se in questo caso è la storia di un sentimento perduto. L’albergo che ospita il congresso, è infatti lo stesso in cui il medico ha conosciuto, molti anni prima, la moglie Abigail (Elizabeth Grullón) ed il viaggio nei ricordi di Cormac diventa così l’occasione per conoscere la sua tragica storia. A soli 33 anni e dopo aver avuto due figli, ad Abigail viene infatti diagnosticato un tumore al seno, che si metastatizza, uccidendola, in seguito ad un intervento fatto con un rivoluzionario strumento che avrebbe teoricamente dovuto salvarle la vita. Il dottor Hayes è sempre stato, almeno fino ad ora, una presenza piuttosto pacata in Grey’s Anatomy, assistere quindi al suo scoppio d’ira di fronte al rappresentante dello stesso strumento che ha ucciso la moglie, è un inaspettato cambio di tono per un uomo di cui sappiamo ancora molto poco e che dimostra chiaramente di non aver affatto superato il dolore della sua perdita, che tiene evidentemente seppellito per il benessere dei figli.

L’ultima sorprendente trama dell’episodio è invece dedicata a Teddy e sembra essere stata appositamente creata per spiegare, se non giustificare, le sue recenti azioni.
Gli autori rivelano infatti il motivo per cui Teddy abbia deciso di arruolarsi in seguito al crollo delle Torri Gemelle, dopo che l’incontro con una vecchia conoscenza del passato, un’amica di nome Claire, riporta in superficie la verità. In passato, Teddy condivideva un appartamento a New York con Claire e la fidanzata di lei Allison (Sherri Saum), della quale scopriamo sorprendentemente che il cardiochirurgo era in realtà perdutamente innamorata e ricambiata. Le due avevano infatti una relazione alle spalle della loro amica e stavano cercando da tempo un modo di dire la verità a Claire senza ferirla, quando la tragedia ha colpito. L’11 settembre, Allison muore nell’attentato terroristico e Claire scopre la verità sul tradimento quando, chiedendo ed ottenendo i tabulati delle ultime telefonate della fidanzata, legge la loro ultima conversazione. La tragica scomparsa di Allison ed il segreto che Teddy si è sempre portata dentro, oltre a rivelare una bisessualità alla quale non si è mai davvero fatto cenno per quanto concerne il personaggio di Teddy, diventa anche in questo caso un modo per giustificare i sentimenti che il medico sente di provare sia per Owen che per Tom, quando cerca di giustificarsi con Claire spiegandole come sia possibile per qualcuno amare contemporaneamente due persone, proprio come Allison aveva amato loro due. Nonostante quindi Teddy riconosca di aver sbagliato nei confronti dell’amica, tenendole nascosta la sua relazione, sembra cercare una scappatoia per scusare il suo tradimento, pur sapendo come la verità abbia il potere di ferire Owen, come – tanti anni prima – ha ferito la sua amica.

La 16^ stagione di Grey’s Anatomy va in onda ogni giovedì sulla ABC negli Stati Uniti e su FoxLife in Italia.

CORRELATO A GREY’S ANATOMY 16X18: RECENSIONE