Nonostante sia stato pubblicizzato come il finale della terza stagione di Lethal WeaponThe Spy Who Loved Me è presumibilmente da considerare come ultimo episodio di una serie che ha fatto parlare di sé più per i drammi ed i litigi avvenuti dietro le quinte, che per ciò che gli spettatori hanno visto sullo schermo, motivo per cui è comprensibile il motivo per cui gli autori possano aver scelto di congedarsi dal pubblico letteralmente con un bang.

CORRELATO – Lethal Weapon: Damon Wayans lascia la serie!

Dopo l’uscita di scena di Clayne Crawford alla fine della seconda stagione, l’arrivo di Seann William Scott, che è riuscito a sostituire più che degnamente il suo predecessore nonostante la situazione delicata in cui versava lo show, l’annuncio fatto da Damon Wayans che avrebbe abbandonato il ruolo di Roger Murtaugh, dopo il quale la produzione era riuscita a correre ai ripari e fare un accordo, ottenendo che girasse almeno altri due episodi ed il fatto che sia Maggie Lawson (Natalie Flynn) che Paola Lazaro (il detective Luisa Gutierrez) siano state scritturate per due nuovi pilot selezionati per la prossima stagione TV, il destino di Lethal Weapon sembra decisamente segnato: non ci sarà una quarta stagione, checché ne dica o piuttosto non ne dica la Fox.

Per quanto concerne l’episodio in sé, The Spy Who Loved Me è senza ombra di dubbio il più esplosivo di questa terza stagione con Cole che – essendo ai ferri corti con Roger e con la ex moglie Natalie sul punto di risposarsi e trasferirsi per un anno all’estero assieme a Maya, – prende seriamente in considerazione l’idea di ritornare nei ranghi della CIA e collaborare con il suo vecchio comandante Tom Barnes che preme per riaverlo indietro e cerca di coinvolgerlo in una nuova operazione.
Ciò che Cole non sa è però che Barnes non è stato solo allontanato dalla CIA, ma si è dato addirittura al contrabbando di droga, motivo per cui aiutarlo significa mettere una taglia sulla propria testa come traditore, una minaccia che l’FBI userà con Roger per convincerlo ad incastrare il suo partner se non vuole che la sua famiglia e soprattutto la moglie Trish, in piena campagna elettorale per diventare Procuratrice Distrettuale, vengano coinvolte nello scandalo.

Una volta arrestato grazie a Murtaugh e venuto a conoscenza delle vere intenzioni di Barnes l’obiettivo di Cole cambierà completamente e quando scoprirà che il suo ex superiore ha coinvolto non solo l’inconsapevole futuro marito di Natalie, Andrew, nel suo traffico, ma ha messo a repentaglio la vita della donna che non ha mai smesso di amare e di sua figlia, entra in modalità 007 per risolvere la situazione, con l’episodio che si conclude con il climax di una scena in cui il personaggio si trova a dover salvare la vita a Roger, a cui Barnes ha sparato allo stomaco e a Natalie, lasciata in un grattacielo abbandonato legata ad una bomba sul punto di esplodere.
Con tutto il Distretto coinvolto nell’azione al punto tale che il Capitano Avery (Kevin Rahm) ed i suoi uomini si ritrovano a sottrarre 10 milioni di dollari dalla custodia della polizia per salvare Natalie e l’orologio che letteralmente corre contro il tempo, Cole finirà per riuscire a salvare la situazione da spia super umana qual è e a portare Natalie in chiesa in tempo per sposare Andrew, cosa che ovviamente non avverrà perché la donna sceglierà di tornare con l’ex marito e padre di sua figlia.

A livello narrativo questo finale di serie chiude così tutte le storyline aperte o lasciate in sospeso quest’anno, anche se il fatto che Barnes riesca a fuggire e Roger e Cole decidano di dargli la caccia fino in Paraguay potrebbe suggerire che gli autori stiano pensando ad una quarta stagione. La realtà tuttavia è che, con ascolti in costante calo ed una serie che si chiama Lethal Weapon, che del famoso franchising cinematografico non ha ormai più nulla, in molti concordano con il fatto che sia probabilmente arrivato il momento di chiudere il sipario su uno show che era nato in sordina, tra i dubbi degli spettatori, di cui era riuscito a conquistare inesorabilmente i cuori per le scene d’azione e l’iniziale chimica tra i protagonisti, prima che tutto venisse rovinato dagli scandali, dai litigi, dal licenziamento di Crawford e da tutti gli squallidi scambi di accuse che sono seguiti.
Nonostante sostituire il suo predecessore non sia stato facile, bisogna comunque dare atto a Seann William Scott di  aver interpretato il ruolo di Wesley Cole al meglio, riuscendo a ridare un po’ di energia vitale alla serie, ma non potendo in alcun modo (e non certo per colpa sua) ripetere la magia della primo anno e mezzo di questo show che i fan ricorderanno probabilmente sempre come una delle più grandi occasioni perse dalla Fox.

La terza stagione di Lethal Weapon si è conclusa negli Stati Uniti ieri con l’episodio The Spy Who Loved Me, mentre in Italia sarà trasmessa, a partire dal 3 maggio su Premium Crime.