The Walking Dead 10×08, il midseason finale con cui la serie va in pausa per qualche settimana (qui il trailer delle prossime puntate inedite), intitolata The World Before e l’evoluzione del tentativo di sconfiggere i Sussurratori sembra destinato a causare non poche perplessità.
La storia riprende con Rosita (Christian Serratos) che scopre la morte di Siddiq e riesce a difendersi dall’aggressione di Dante (Juan Javier Cardenas), e un flashback rivela in che modo, per ordine di Alpha (Samantha Morton), il dottore ha cercato di destabilizzare la comunità di Alexandria. La scoperta di una spia all’interno della comunità alimenta quindi le tensioni e la paranoia. Aaron (Ross Marquand) riceve intanto delle informazioni da Gamma (Thora Birch) e Carol (Melissa McBride) convince gli altri che sia una buona idea infiltrarsi nel territorio nemico insieme a Daryl (Norman Reedus), consapevole però che la sua amica non è nella situazione migliore per prendere delle decisioni, cercando di mettere in atto il suo piano vendicativo. L’apparizione di Alpha la fa però agire di impulso e la donna, seguita poi dal resto del gruppo impegnato nella missione, cerca di raggiungere la sua nemica, ritrovandosi però all’interno di una caverna oscura.
Ad Alexandria, nel frattempo, Dante rivela il suo piano e il dolore, la tensione e la preoccupazione spingono Gabriel (Seth Gilliam) a occuparsi della situazione.
Dopo una lunga assenza sugli schermi ritorna poi Michonne (Danai Gurira) che deve decidere come comportarsi dopo l’incontro con Virgil (Kevin Carroll), un padre che sostiene di voler solo tornare dalla sua famiglia dopo essersi imbattuto in Luke (Dan Fogler), a cui salva la vita, e nella determinata Judith (Cailey Fleming).

Tralasciando i commenti sulla scelta, ormai consolidata in questa decima stagione, di mostrare le sequenze d’azione al rallentatore sperando, inspiegabilmente, di ottenere un maggior impatto visivo ed emotivo, il problema principale del midseason finale è l’assurda svolta fatta compiere a Carol che sembra aver abbandonato ogni possibile razionalità ed essere incapace di rendersi conto dei rischi che fa correre ai suoi amici pur di provare a ottenere una vendetta personale sulla carta quasi impossibile considerando la situazione in cui si trovano gli abitanti della comunità di Alexandria. La miope fedeltà di Daryl nei confronti dell’amica, seppur gli autori abbiano deciso di mostrarlo impegnato in un confronto, non aiuta inoltre a giustificare l’assurdità del cliffhanger ideato per The World Before.
La puntata si era aperta invece con un momento costruito molto bene: la scoperta del destino di Siddiq da parte di Rosita e una lotta all’insegna della tensione ed emotivamente coinvolgente. Questa parte della storia, tuttavia, si evolve in modo fin troppo rapido verso un epilogo violento che sembra quasi ideato per snellire il numero di personaggi e sottotrame più che per dare spessore al racconto, facendo avvicinare Rosita e Gabriel grazie alla scelta di compiere giustizia senza affidarsi a processi e decisioni collettive.
L’entrata in scena di Virgil, seppur interessante, avrebbe meritato uno spazio maggiore e, diluito in due puntate, avrebbe forse reso la decisione di Michonne meno affrettata invece che limitare così tanto le scene che vedono protagonista il personaggio di Danai e la piccola Judith, ragazzina che possiede più personalità rispetto al gran numero di sopravvissuti che si muovono ormai in secondo piano nello show.
Pur facendo finalmente compiere dei passi in avanti alla storia, The World Before sembra un episodio dalle ottime potenzialità che è stato gestito in modo poco curato e approssimativo, causando non poche delusioni e qualche perplessità a causa del modo in cui si è deciso di rappresentare in questa prima metà di stagione i protagonisti della serie.
Non resta quindi che attendere per scoprire se gli elementi della storia legati a Michonne e Negan, fino a questo momento i più interessanti, riusciranno a risollevare le sorti di una stagione che sembra incapace di trovare il giusto approccio agli eventi portati sul piccolo schermo, intrattenendo e coinvolgendo gli spettatori in modo discontinuo.

Che ne pensate dell’episodio 10×08 di The Walking Dead? Lasciate un commento!