Come è ormai stato ampliamene annunciato, The CW ha dato luce verde al pilot di Batwoman, la cui protagonista Kate Kane, interpretata da Ruby Rose, ha debuttato nel crossover di Elseworlds andato in onda alla fine dello scorso anno. Sebbene la nuova serie non sia stata ufficialmente promossa, è plausibile immaginare che l’annuncio della conclusione di Arrow sarà una spinta ulteriore a far entrare di diritto lo show nell’Arrowverse, sostituendone così idealmente il capostipite con cui condivide i toni più cupi ed adulti.

CORRELATO – Arrow-less: il ruolo di Arrow ed il futuro dell’universo televisivo dell’Arrowverse

Basandoci sulle casting news che sono state rilasciate per l’episodio pilota, possiamo già farci un’idea di chi sarà a comporre il cast di supporto della serie e quali personaggi del mondo dei fumetti vedremo di conseguenza trasposti nella serie televisiva a partire proprio dal padre di Kate, Jacob Kane – per il cui ruolo è stato scelto Dougray Scott – descritto come “un ex colonnello che invece di piangere la morte della moglie e di una delle sue figlie, ha formato un esercito privato per fare in modo che nessuno viva la sua stessa tragedia. L’uomo è anche a capo di una compagnia di sicurezza a Gotham City, chiamata The Crows. Jacob è un duro, un politico senza emozioni, ma ha anche un punto debole che lo rende più tenero, la figlia che cerca costantemente di allontanare da sé“.
Nei fumetti il Colonnello Kane ha quasi sempre fatto da spalla a Kate fornendo supporto tecnico mentre Batwoman è sul campo, oltre ad aver brevemente comandato un’organizzazione chiamata The Colony in Detective Comics. In un certo senso il personaggio sta a Kate come Alfred sta a Bruce, anche se il legame emotivo tra padre e figlia è chiaramente molto forte e funestato dal tragico passato che condividono e che è direttamente legato ad un altro importante personaggio per la serie e che fa capolino nelle casting news.

Scelta per il ruolo di Alice, a fare parte della serie c’è anche Rachel Skarsten in un ruolo è così descritto: “una ragazza considerata la nemesi di Batwoman, la sua personale Joker. La giovane donna ha subito tremendi traumi in un’età molto difficile che hanno finito per trasformarla in Alice, una personalità che si è creata per distaccarsi dalla realtà ed entrare in un mondo fantastico di cui lei è la protagonista. Solita indossare abiti vittoriani, Alice è un’affascinante lunatica che riesce a passare da psicotica ad amorevole in un battito di ciglia, motivo per cui il suo comportamento senza controllo è un’arma di per se stessa“.
Nei fumetti Alice e Red Alice sono nomi in codice usati da Elizabeth Kane, la sorella gemella di Kate creduta morta sia da lei che dal padre.
La moglie di Jacob e le figlie ancora piccole vennero rapite da un gruppo terroristico chiamato la Bibbia del Crimine quando la famiglia era in Belgio per un incarico assunto dal padre presso la NATO, incaricato di salvare la famiglia, l’uomo arrivò quando la moglie ed Elizabeth erano state già giustiziate, lasciando una Kate in vita, ma traumatizzata. Anni dopo, nei panni di Batwoman, Kate incontra e si scontra con la sorella creduta morta e divenuta nel frattempo una delle esponenti criminali più note della città, con la mente per sempre danneggiata dal trauma subito che ha segnato anche Kate ed il padre.

Tra i personaggi che popoleranno il pilot troviamo anche Renee Montoya descritta con il nome fittizio di Sloane come “una donna di origine latina tra i 20 ed i 30 anni, membro di una famiglia molto unita. Sloane è esuberante, affascinante ed ha incredibili doti da combattente, un ex soldato oggi tra le migliori agenti di The Crows che segue sempre le regole e che tuttavia nasconde un segreto al marito e cioè l’essere stata in passato innamorata di Kate“.
Nei fumetti il personaggio di Renee, comparso per la prima volta in Batman: The Animated Series, è un’ex poliziotta di Gotham City divenuta detective con seri problemi di alcoolismo che riuscì a sconfiggere solo quando affrontò diverse avventure in giro per il mondo assieme al misterioso eroe chiamato The Question, di cui indossò i panni dopo la morte.
Considerato che Renee Montoya sarà interpretata da Rosie Perez nella pellicola Birds of Prey, la cui uscita è prevista nel 2020, in molti non credono che il personaggio apparirà anche nella serie TV ed hanno quindi interpretato la descrizione come una nuova versione della Maggie Sawyer che abbiamo visto in Supergirl.

Del cast faranno parte anche Meagan Tandy (Teen Wolf), Camrus Johnson (Luke Cage) e Nicole Kang (You), nei ruoli – rispettivamente – di Sophie Moore, Luke Fox e Mary Hamilton.
Sophie è descritta come un capace membro dell’esercito, nonché interesse sentimentale di Kate, Luke come “un uomo devoto a Batman che ha spesso aiutato l’eroe mascherato con i suoi gadget, brillante con la tecnologia, ma non altrettanto bravo con le persone, come dimostra il fatto che non ha amici“.
Nei fumetti, Luke è un personaggio dei Nuovi 52 che diventa poi Batwing e che, come figlio di Lucius Fox, amico e confidente di Bruce Wayne per lungo tempo, potrebbe servire il ruolo della spalla per l’eroina, nonché del suo fornitore personale di gadget nella stessa maniera in cui Felicity Smoak lo è per Green Arrow e Cisco per The Flash.
Infine Mary Hamilton è la sorellastra di Kate, descritta come il suo polo opposto, una giovane compassionevole che si occupa delle comunità meno fortunate di Gotham e che dimostrerà di avere più cose in comune con la sorella di quante loro stesse non pensino.

L’ultima descrizione è dedicata a Catherine Hamilton-Kane che sarà interpretata da Elizabeth Anweis, la matrigna di Kate descritta come una donna “ben informata, elegante e motivata che proviene da una ricca famiglia che ha costruito il proprio impero sulle armi e che usa la propria ricchezza per rendere Gotham un luogo più sicuro grazie all’aiuto del gruppo paramilitare del marito da l quale ha avuto una figlia con la quale non ha un buon rapporto“.

Le riprese del pilot di Batwoman i cui eventi – come è già stato anticipato da Greg Berlanti – avranno luogo prima del crossover di Eleseworlds, sono da poco iniziate questo mese a Vancouver, in Canada, dove sono girate anche le altre serie dell’Arrowverse.