League of Legends, nonostante i videogiochi di genere MOBA non abbiano più il richiamo degli anni passati, continua a essere uno dei brand videoludici di maggior richiamo e nel corso dei festeggiamenti per suoi i dieci anni la compagnia che ne è proprietaria, Riot Games, ha annunciato Arcane, una serie animata tratta proprio dal videogioco. La serie mira a sfruttare il suo grande immaginario: il mondo di Runeterra, costituito da paesi e città stato in costante agitazione, tra rivalità sotterranee, salde alleanze e conflitti aperti; le leggende che lo stesso nome del gioco richiama, campioni dalle incredibili abilità

Nel corso di un evento speciale è stato mostrato il teaser della serie animata, mentre molto poco è stato comunicato riguardo potenziali elementi della trama, della quale è stata giusto diffusa una breve sinossi: “Ogni leggenda ha un inizio. Dai creatori di League of Legends arriva una nuova serie animata sulle origini di due campioni celebri di LoL e sul potere che li distruggerà”. Non è ancora ben chiaro quali siano i campioni celebri, gli appassionati hanno già iniziato a interrogarsi al riguardo, utilizzando le immagini del teaser come punto di partenza, ma non paiono essere giunti a un’idea precisa. L’impressione comunque è che le protagoniste saranno Jinx e Vi.

L’annuncio ha di fatto confermato i rumour che si rincorrevano riguardo la realizzazione di una serie animata per il decennale del videogioco. Sarà prodotta direttamente da Riot Games, che già da qualche tempo stava sperimentando con lo stile anime, come testimonia la pubblicazione di un promo animato in occasione dell’inizio della Stagione 2019. La clip aveva come protagonisti alcuni dei personaggi più noti del videogioco e aveva impressionato gli appassionati al punto che avevano richiesto a gran voce lo sviluppo di una serie con la stessa estetica. Ora sembra che siano stati accontentati, anche se non è stato annunciato su quali piattaforme potranno vederla.

E voi cosa pensate di Arcane? Ditecelo nei commenti!

Fonte: Comic Book

Consigliati dalla redazione