Chi si aspettava qualcosa di più sul versante Marvel Studios al [email protected] sarà rimasto deluso: tra i progetti originali Disney+ spicca praticamente solo The Right Stuff. Al panel, che potete vedere qui sopra, erano presenti i membri del cast Patrick J. Adams, Jake McDorman, Colin O’Donoghue, Michael Trotter, Aaron Staton, Micah Stock, James Lafferty, Nora Zehetner, Shannon Lucio, Eloise Mumford, Eric Ladin, e Patrick Fischler insieme allo showrunner Mark Lafferty e alla produttrice esecutiva Jennifer Davisson.

Ecco la prima clip ufficiale mostrata durante il panel:

 

 

Al centro della trama ci saranno le vite degli astronauti che, insieme alle loro famiglie, diventano delle vere celebrità e alle prese con una competizione che potrebbe ucciderli o renderli immortali.

I due uomini al centro della storia sono il Maggiore John Glenn, stimato pilota collaudatore e devoto padre di famiglia dai saldi princìpi, interpretato da Patrick J. Adams (Suits), e il Tenente Comandante Alan Shepard, uno dei migliori piloti collaudatori nella storia della marina militare degli Stati Uniti, interpretato da Jake McDorman (What We Do in the Shadows, Lady Bird).

Nel 1959, all’apice della Guerra Fredda, l’Unione Sovietica domina la corsa allo spazio. Per contrastare il diffondersi di una sensazione di paura e declino che ha colpito la nazione americana, il governo statunitense concepisce il Progetto Mercury della NASA, dando inizio a una corsa allo spazio contro i sovietici e trasformando istantaneamente alcuni dei piloti collaudatori più affermati dell’esercito in vere celebrità. Questi individui, chiamati Mercury Seven, vengono trasformati in eroi ancor prima di aver fatto qualcosa di eroico. I migliori ingegneri della nazione calcolano che ci vorranno svariati decenni per arrivare nello spazio. Ma vengono dati loro solo due anni per riuscirci.

Tra gli altri membri dei Mercury Seven, il Tenente Gordon Cooper, interpretato da Colin O’Donoghue (C’era Una Volta, Carrie Pilby, Il Rito), il più giovane dei sette, che fu scelto con grande sorpresa di tutti; Wally Schirra, interpretato da Aaron Staton (Mad Men, Narcos: Messico, Castle Rock), un pilota competitivo con una passione per gli scherzi; Scott Carpenter, interpretato da James Lafferty (The Haunting of Hill House, Small Town Crime), dotato di una forte spiritualità e soprannominato “Il Poeta” dagli altri astronauti; Deke Slayton, interpretato da Micah Stock (Brittany Non Si Ferma Più, Escape at Dannemora), pilota e ingegnere taciturno ma incredibilmente intelligente; e Gus Grissom, interpretato da Michael Trotter (Underground, The Evening Hour), un pilota collaudatore estremamente serio che diverrà il secondo uomo ad andare nello spazio.

I punti di forza degli astronauti sono pari soltanto ai loro difetti. Man mano che gli uomini cedono alle tentazioni che li circondano, il Progetto Mercury rischia di fallire. Al centro di questo dramma storico ricco di personaggi profondamente umani troviamo due astronauti che diventano delle icone — Glenn e Shepard — e competono tra loro per diventare il primo uomo ad andare nello spazio. L’intero programma viene messo in pericolo dalla loro intensa rivalità. La serie segue anche gli ingegneri della NASA, che lottano contro il tempo sotto la pressione crescente di Washington e dell’opinione pubblica. Scopriremo i meccanismi di una macchina propagandistica capace di creare miti, capeggiata dal dipartimento di pubbliche relazioni della NASA e coadiuvata dai redattori e dagli editori di LIFE Magazine.

Fonte: YT