L’attore David Harbour, che nella serie di Netflix Stranger Things interpreta il burbero ma generoso capo della polizia, Jim Hopper, è stato tra gli ospiti della scorsa puntata del Saturday Night Live. Harbour si è prima reso protagonista di un breve monologo, nel quale ha scherzosamente ribadito come non sia solo il volto dietro Hopper, ma abbia ricoperto importanti ruoli a teatro, a Broadway e in produzioni cinematografiche come Hellboy, poi, inevitabilmente, è stato trascinato nel mondo creato dai fratelli Duffer, con una estemporanea incursione nel Sottosopra (o almeno in una sua versione decisamente meno spaventosa), e ha stuzzicato i fan della serie riguardo l’eventuale presenza del poliziotto nella già annunciata quarta stagione.

La terza stagione si era chiusa infatti con l’interrogativo riguardo le sorti di Hopper, almeno in apparenza perito nell’esplosione del macchinario al centro della base segreta russa che teneva aperto il varco con il Sottosopra. Distrutto il collegamento tra i due mondi, il Mind Flayer era stato sconfitto, ma i protagonisti avevano pianto la fine del loro compagno. Peccato che negli ultimissimi minuti una breve sequenza riportasse la presenza di un americano in una base in Kamchatka. Hopper forse?

Harbour, interrogato al riguardo dal comico e attore Pete Davidson, incontrato proprio nella versione del SNL del Sottosopra, ha farfugliato qualcosa come “No, non…Non sono propriamente autorizzato a dirlo…Guardate lo show il prossimo anno”, continuando poi la sua bizzarra esplorazione.

E voi che ne pensate, secondo voi Jim Hopper sarà nella quarta stagione di Stranger Things? Ditecelo nei commenti!

 

Leggi anche:

 

Fonte: SNL su YouTube